askanews.it – La città del Tombolo rivive nei gioielli di Moravia Paratore

Roma, 29 ott. (askanews) – All’inizio era il Tombolo, e Mirabella Imbaccari, paese nel cuore della Sicilia, dove le tradizioni hanno ancora oggi basi solide, il luogo dove l’identità della terra si imprime forte nella memoria e si intreccia a questa antica tradizione di donne e di merletti.Il Tombolo sa di buono: tradizione, matrimonio, famiglia nella ricca terra di Sicilia ma anche nel continente. Ora però il preziosissimo pizzo fatto a mano con i fuselli su un cuscino dà vita invece che a merletti per lenzuola, asciugamani e tovaglie, a orecchini, ciondoli per catenine, collane. Così Moravia Paratore che proprio a Mirabella Imbaccari è nata ha deciso di rivisitare in chiave moderna la creazione di manufatti realizzati con la tradizionale tecnica del Tombolo.Gioielli, accessori, applicazioni per abbigliamento e per la casa. La creatività di Moravia Paratore è stimolata con una continua ricerca di forme, colori e materiali.La lavorazione del Tombolo ha origini che sfumano nella storia, rendendo difficile collocarne la nascita in un luogo e un tempo definiti. Le interpretazioni sono diverse, nessuna certa, cosa che contribuisce a definire l’arte un’aura intensa di fascino.La particolarità dei modi di lavorazione, la difficoltà tecnica, evidente anche nei tempi di produzione, rendono l’intaglio un prodotto ricercato ed apprezzato.

Leggi tutto l'articolo